Cortemaggiore

Bomba aereo, 5.000 evacuati nel Parmense

Circa cinquemila abitanti di Borgotaro, nel Parmense, sono stati evacuati questa mattina per permettere la rimozione e la dispolettatura di un ordigno bellico. L'operazione, compiuta dagli artificieri del 2/o Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, è cominciata poco dopo le 10 ed è terminata attorno alle 13. La bomba è stata poi trasportata per la distruzione nella cava di Rubbiano. L'ordigno - una bomba d'aereo di fabbricazione americana risalente alla Seconda guerra mondiale, del peso di mille libbre (circa 500 kg) e con entrambi i congegni di attivazione - era venuto alla luce sul greto del Taro in località Ghiaia Campana, nei pressi di un ponte ferroviario. L'area evacuata ha avuto un raggio di circa due km attorno alla bomba: a scopo precauzionale sono state temporaneamente interrotte al traffico alcune strade provinciali e comunali ed è stata sospesa la circolazione dei treni sulla linea Parma-La Spezia. Cancellati anche i riti religiosi, mentre l'ospedale ha mantenuto i ricoveri.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie